Vulnologia


 

La vulnologia è la branca della Medicina che si occupa dei processi di riparazione dei tessuti e che quindi si rivolge al trattamento di ulcere croniche, piaghe da decubito e in genere le ferite cutanee che richiedono particolari trattamenti e cure specifiche.

Una ferita è definita cronica quando non tende alla guarigione e può interessare la cute, il derma e, nei casi più gravi, può coinvolgere i tessuti sottocutanei, fino ai muscoli e alle ossa.

In conseguenza del progressivo aumento dei soggetti anziani  e delle malattie croniche invalidanti, si è visto un costante aumento nella popolazione delle ulcere difficili, ulcere vascolari periferiche e lesioni da decubito.

Le lesioni cutanee sono la manifestazione di numerose e diverse patologie con una percentuale nella popolazione globale che va dallo 0.4 % al 4 % .In Italia ne sono affetti da 1 a 3 milioni di persone E’ una patologia che interressa soggetti in età medio avanzata, demoralizzati per la durata della malattia, il più delle volte dolorosa e disabilitante, che non sempre evolve verso la guarigione ma che spesso ha una persistente stazionarietà, se non un progressivo peggioramento , con tendenza a recidivare  anche a breve termine.

Le dimensioni del problema sono certamente elevate, sia per le scarse conoscenze da parte degli operatori sanitari che per la scarsa dedizione verso questa patologia e tutto questo incide sulla spesa sanitaria e sociale gravando in modo pesante sul SSN

Le ulcere croniche degli arti inferiori sono per il 95% ulcere vascolari. Possono avere cause di  varia origine, ma fondamentalmente la  patogenesi è legata ad alterata funzione delle strutture vascolari, venose, arteriose e linfatiche o a danni ischemici conseguenti ad una prolungata pressione

Importante è quindi la valutazione  globale del paziente  per formulare una corretta  diagnosi , attuata attraverso  la valutazione della lesione, la prescrizione dell’iter diagnostico e dell’idoneo  trattamento causale che permetterà di prescrivere il trattamento più idoneo: preventivo, medico, elastocompressivo, chirurgico, endovascolare

Esistono comunque ulcere, “complesse”, le quali, nonostante un corretto iter diagnostico-terapeutico, non guariscono entro tempi accettabili e talvolta  recidivano rapidamente. La mancata guarigione dell’ulcera, anche per anni, fa sì che essa possa raggiungere dimensioni notevoli, tali da interessare anche tutta la gamba (a manicotto), coinvolgendo spesso strutture profonde quali fasce e/o tendini

Purtroppo le ulcere cutanee sono sempre associate a dolore intenso e che spesso sono causa di disagio sociale, per cui le persone  vanno incontro ad una grave sofferenza fisica e psichica.

Esistono un gran numero di medicazioni tradizionali, avanzate e bioattive e di alcuni dispositivi elettromedicali che vengono utilizzati a seconda delle caratteristiche della ferita e dello stadio della riparazione tessutale
 

La vulnologia cura le seguenti lesioni:

> Ulcere degli arti inferiori
> Ulcere diabetiche
> Ustioni
> Ferite chirurgiche complicate
> Ritardo di guarigione in monconi
di amputazione
> Piaghe da decubito


Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.”

 

   
     

Contattatemi

Per fissare una visita  clicca qui
E-mail: franca@abbritti.com
Per urgenze : +39 347 8169222

Salva sul tuo smartphone
 i miei dati